MENU

Ruggero Greco DIETRO L’ANGOLO/ FOTOGRAFIA COME AVVENTURA DELLO SGUARDO

GALLERIA MARCO FRACCARO
Collegio Cairoli, Piazza Collegio Cairoli 1, Pavia

28 ottobre/ 6 novembre 2021
Inaugurazione:
giovedi 28 ottobre, ore 18

Inventare l’inesprimibile
...Le fotografie di Greco non sono da sfogliare e da liquidare con un’occhiata. Sono il frutto di
un’elaborazione riflessiva complicata e danno da pensare, sempre che se ne resti catturati. In tal caso
domandano l’indugio. Il guardare meglio e di più. L’effetto d’astrazione sposta allora quasi automaticamente
il movimento dell’osservazione sulla costruzione emotiva dell’opera. L’emozione diventa la vera referenzialità
dell’immagine, mentre tutti gli altri aspetti dell’opera passano in secondo piano e si subordinano a questa
intuizione di chi guarda: apparendo attributi di un momento espressivo personale e originale, che reclama
implicitamente una condivisione risonante, prima ancora di capire bene di che si tratta...
...Greco non fotografa per necessità di mestiere, e neppure per semplice diletto, ma per un bisogno
profondo e solitario, gratuito come un gioco, e tuttavia di grande importanza e serietà per chi lo conduce. La
mira finale sono certo queste fotografie, spesso d’ammirevole compostezza ed equilibrio, intense ed
enigmatiche, accumulate nel corso di una ricerca non esaurita e forse inesauribile. Ma il processo con cui
sono create è non meno importante del risultato. L’operazione compiuta rende accessibili a tutti un’urgenza
formatrice ed espressiva di qualcosa che altrimenti resterebbe ignoto non solo a noi, ma all’artista stesso. Lo
sguardo di Greco si rivolge ai confini della percezione, verso ciò che l’ordine del visibile tende ad escludere e
rigettare...
...L’inesprimibile a cui mi riferisco è tale perché coinvolge una sfera del sentire sottratta alle operazioni
ordinarie del linguaggio. E’ un inesprimibile che non riguarda solo l’artista Greco, ma interessa, in modo
impercepito e inconscio, l’infante preverbale umano, cioè noi tutti. Sono qui in gioco emozioni ed affetti che
precedono la parola, e quindi non dicibili, ineffabili, e di cui si tace perché la parola li manca...
(Fausto Petrella, 2008)

PROTOCOLLO COVID per evento in presenza aperto al pubblico
In ottemperanza a quanto stabilito dalla normativa vigente in materia di contenimento e contrasto alla
diffusione del virus SARS-CoV-2/COVID-19, gli Ospiti sono tenuti al rispetto del presente protocollo:
- esibire alla portineria il documento di identità unitamente al green pass;
- Rilevamento della temperatura corporea (non superiore a 37,5°) e assenza di sintomatologia respiratoria;
- igienizzare le mani;
- Obbligo di indossare i DPI secondo le disposizioni vigenti, fatta eccezione per i soggetti con patologie o
disabilità incompatibili con l’uso di tali dispositivi;
- Distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro;
- Ingresso scaglionato alla Sala Mostre;
- attenersi alle indicazioni fornite dal personale presente in loco.

Per info:
mail: segreteria_cairoli@edisu.pv.it
telefono 0382 23746
apertura:
giovedì, venerdì e sabato ore 17-19 e su appuntamento.
ingresso gratuito
Scarica allegato




Ultime notizie